Come autorizzare un’insegna od un messaggio pubblicitario

 

La visibilità è divenuta ormai una qualità preziosissima per qualsiasi attività commerciale al fine di veicolare il proprio messaggio all’esterno, verso più potenziali clienti interessati.

In generale questo messaggio viene concentrato nell’insegna pubblicitaria, potente biglietto da visita che già al primo impatto differenzia chi la espone con luci, colori e materiali sempre più disparati e strabilianti, che devono tuttavia rispettare una serie di requisiti e di condizioni dettate dalle norme territoriali, dai vincoli di tutela od anche dalle caratteristiche del fabbricato su cui insiste l’attività commerciale che vorrà installarla; diventa pertanto un’attività professionale di elevata responsabilità e competenza, che oltre alla fantasia, non lascia molto spazio al fai da te.

Come autorizzare un’insegna od un messaggio pubblicitario

Ca2 Solution - Web Marketing Roma

Questo sito è stato realizzato da Ca2 Solution
Contatta Ca2 Solution
ed inserisci il codice sconto #studiotecnicomancini

Un’insegna pubblicitaria è formata da caratteri alfanumerici, completata eventualmente da loghi o da marchi registrati, realizzata con qualsiasi tipo di materiale ed illuminazione, a secondo della scelta del committente e delle normative di settore; viene installata nelle sedi o nei locali delle attività a cui si riferisce, per individuare un’attività commerciale in maniera semplice ed efficace.

L’insegna dovrà anche rispettare parametri di sicurezza come ad esempio, per non ostacolare o confondere la viabilità stradale, “..sono vietati colori rossi o verdi vicino ai semafori”; dovrà garantire l’incolumità dei cittadini che potrebbero sostare nei pressi, verificandone preventivamente l’altezza minima dal piano del marciapiede, ingombri o sporgenze.

Per installare un’insegna pubblicitaria, bisognerà avvalersi di una ditta abilitata sia per la realizzazione che per l’installazione della stessa, regolarmente iscritte alla Camera di Commercio di competenza ed in possesso del D.U.R.C..

Per la pratica amministrativa di autorizzazione all’installazione, è obbligatorio incaricare un Progettista competente che possa verificare le vigenti normative di P.R.G. ed eventuali vincoli di tutela, relative all’area di interesse e depositare gli elaborati richiesti nel Comune competente, con contestuale pagamento dei diritti e valori previsti.

La richiesta di autorizzazione dell’insegna pubblicitaria dovrà essere firmata sia dalla committente, sia dalla ditta costruttrice ed installatrice, nonché dal Direttore dei Lavori che verificherà tutte le operazioni, a tutela della committenza.

I tempi di rilascio variano a seconda delle modalità di presentazione previste dai singoli Comuni.

Analoghi iter procedurali sono previsti per bandiere, tendine, cartelloni pubblicitari e similari.


Redatto il 27.12.2018
Geom. Marco Santoni
Iscritto al Collegio dei Geometri di Roma al n. 11464

(Le notizie ed i dati forniti nell’articolo derivano da personali studi ed interpretazioni dello scrivente e non equivalgono a consulenze tecniche applicabili in via generale ad ogni casistica inerente il tema, da valutarsi in maniera professionale e mirata.)