sicurezza attività

Se sei  un datore di lavoro serio e responsabile, sono certo che troverai interessante questo articolo che ti aiuterà a capire se il tuo luogo di lavoro è sicuro ed a prova di ispezione.

Sicuramente la risposta sarà si, ma sulla base di quale documentazione?

Hai la certezza che i tuoi dipendenti, collaboratori, fornitori e clienti possono accedere in azienda, al negozio o in ufficio per pochi minuti o per parecchi giorni l’anno, senza rischi per la loro salute ed incolumità?

Spesso si ritiene che avere la documentazione contrattuale dei lavoratori in regola e qualche estintore messo qua e là, magari abbondando per essere più sicuri, esonera da adempimenti normativi che espongono il datore di lavoro a sanzioni amministrative ed in caso di pericoli o incidenti, anche a responsabilità penali.

E poi adesso, con il Covid-19, è divenuto necessario redigere un protocollo specifico, integrativo a quanto già obbligatorio, che informi ulteriormente il personale ed i clienti su come accedere e proteggersi dal rischio batteriologico. In tantissimi hanno già provveduto, ma tanti altri imprenditori hanno pensato che siano le solite scartoffie che tanto nessuno controllerà mai.

Ma immaginiamo l’evento nefasto di un rischio incendio nel proprio archivio pieno di carte, durante l’orario di lavoro e dove non è stato predisposto un piano di evacuazione!

Oppure ad un incidente in cucina mentre si usano i fuochi!

O ancor peggio alla denuncia di un dipendente che non ha svolto le idonee visite mediche annuali e per questo accusa una malattia dipendente dal suo lavoro! (stress, cecità, infortunio permanente,..)

I controlli degli uffici ispettivi (Asl, Ispettorato del lavoro..) possono avvenire in qualsiasi momento e per qualsiasi circostanza, generalmente imprevista, dalla denuncia di un utente o di un tuo competitor, ad un problema improvviso come un commensale che ha accusato dei problemi dal cibo ingerito oppure un infortunio in azienda per la caduta accidentale di un peso da uno scaffale maldestramente realizzato.

Prevenire qualsiasi potenziale rischio nei luoghi di lavoro e tirare definitivamente una linea che diventi il punto di partenza per far fiorire ancora di più la tua attività è l’unica soluzione a mio avviso percorribile e sono certo che ti renderà più sereno anche interiormente, perché un imprenditore lavora meglio quando è libero da pensieri negativi.

Spesso si tende a disinteressarsi volutamente di queste importanti nozioni sulla necessità di sicurezza, giustificando “..di non avere tempo a disposizione per seguire queste fasi..” , “..perché ora è il momento di pensare solo a lavorare e che non ci sono soldi in questo periodo di crisi se non per investirle nell’ attività economica..”, ma pensandoci bene.. non è meglio investire poche centinaia di euro annuali e stare sereni e rispettosi della legge e della salute del prossimo, che ricevere in caso di sopralluogo degli organi ispettivi, delle severe multe di qualche migliaia di euro, con rischio di chiusura a tempo, fino a quando non saranno state prese le corrette contromisure?

O ancora peggio, un tuo dipendente, un tuo collaboratore si infortuna o si ammala perché non gli è stata fornita un’adeguata formazione, informazione e gli adeguati protocolli e strumenti lavorativi? (Gli ormai famosissimi DPI)

Ogni attività ha degli ambienti e dei cicli produttivi differenti, con delle esigenze peculiari in materia di sicurezza, da soddisfare. Non ci sono fac simile da copiare ed incollare dalla rete, validi per tutte le stagioni.

La soluzione alla sicurezza nei luoghi di lavoro

La soluzione per lavorare in serenità e nel rispetto delle normative, è quella di affidarsi ad un RSPP competente che grazie alla sua formazione ed abilitazione potrà consigliare e supportare nella redazione dei documenti necessari da tenere in ufficio in caso di ispezione, nella formazione ed informazione dei dipendenti, a seconda del ciclo di lavoro che verrà svolto.

In particolare potrà collaborare nel definire le misure di prevenzione e protezione adatte ai rischi rilevati, elaborando delle procedure di sicurezza e ed istruzioni operative per le diverse lavorazioni, proponendo programmi di informazione e formazione e addestramento dei lavoratori.

Un consulente unico che assisterà l’azienda nell’individuazione di tutti i potenziali rischi che potrebbero intervenire durante lo svolgimento delle attività lavorative e per i quali ricordo che il datore di lavoro è il responsabile ultimo nei doveri di sicurezza ed igiene.

Il buon imprenditore non è colui che risolve i problemi, bensì colui che li anticipa ed un serio check up della propria azienda, ufficio, negozio è il primo passo verso una serena produttività.

Redatto il 02.01.2021

Geom. Alessandro Grupico
Geometra, Imprenditore, Blogger, R.S.P.P., Autore di un libro di Soluzioni per Agenti Immobiliari

(Le notizie ed i dati forniti nell’articolo derivano da personali studi ed interpretazioni dello scrivente e non equivalgono a consulenze tecniche applicabili in via generale ad ogni casistica inerente il tema, da valutarsi in maniera professionale e mirata.)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *